P1010885

Alla fine di Maggio 2011, poco dopo aver deciso di aprire il nostro punto vendita,una serie di coincidenze mi ha fatto conoscere questa persona meravigliosa, che porta per il mondo un messaggio universale.

Ho avuto la fortuna di averlo mio ospite per una settimana,durante la quale non sono mancati momenti di forte emozione!

E’ stata una delle prime persone ad entrare tra le mura del nostro negozio ancora in costruzione,e mi è sembrato un ottimo presagio 😉

Ho pensato di inserire la categoria Amici spirituali, pensando anche a lui che, assieme ad altri amici che troverete, ha partecipato energeticamente alla nostra evoluzione … Di seguito vi lascio qualche informazione sulla  storia del suo popolo.

Gli ARHUACO, Ika o Ijka, sono un popolo amerindio che abita il versante meridionale della Sierra de Santa Marta, in Colombia. Sono approssimativamente novemila persone.

Nella Sierra Nevada di Santa Marta, un massiccio isolato dalla catena delle Ande, si possono incontrare mille specie endemiche, grazie alla varietà di clima che esso presenta. A soli 42 km dalla costa del Mare dei Caraibi, a un’altezza di 5.800 metri si trovano le nevi perenni.Questa montagna è considerata come un corpo vivente per la loro nazione indigena, un territorio di pace e per la pace, che permette loro di mantenere l’armonia e l’equilibrio sia con la natura esterna, sia con quella interna. Gli Arhuaco la chiamiamo “Umunukunu” o “Cuore del Mondo” e l’UNESCO l’ha riconosciuta come Patrimonio Universale per l’Umanità e la Biosfera.

Il loro territorio tradizionale arrivava molto più in basso rispetto ai limiti attuali della Riserva e della zona attualmente popolata, fino alla cosiddetta linea nera immaginaria che include molti dei Luoghi Sacri, nei quali tuttora vanno a fare le offerte e i pagamenti alla Madre terra. Sono una popolazione profondamente  spirituale e conoscitrice della propria filosofia, che ha una connotazione onnicomprensiva e globale. Credono nella esistenza di un Creatore e Grande Padre, Kakü Serankua, da cui ebbero origine i primi dei e i primi esseri materiali, altri padri come il suolo e i ghiacciai e altre madri, come  la terra e la luna.

Gli Arhuaco considerano la Sierra, il Massiccio Montagnoso, come l’ombelico del mondo,  dal quale nacque la vita nelle diverse pietre.Essi offrono una visione totale, pacifica e rispettosa di ogni essere vivente, sempre a favore di una cultura di pace, anche nei momenti difficili che hanno dovuto subire nei secoli passati. Alla base di ciò, sta l’idea che l’unica politica possibile per la pace e la non-violenza sia quella del recupero immediato da parte di tutta l’umanità dei valori naturali e umani perduti.

I Mamos, autorità spirituali del popolo degli Arhuaco, incarnano la prosecuzione  della Legge della tradizione.Considerano la Sierra  de Santa Marta come la “Terra dei Saggi”, di coloro che sanno, la terra dell’innocenza, la terra dell’umiltà.

C’è una linea di demarcazione che la avvolge  e la guardano da tre punti di vista. Una circonferenza interna che è conosciuta come seinekan (Madre Terra), una seconda circonferenza mannekan (Terra Bianca) e una terza circonferenza chiamata bunnekan (Terra Rossa).Dentro questi tre circoli c’è la conoscenza della Terra, la conoscenza della Cosmogonia e la conoscenza dell’Infinito.

Dalla natura la pace spirituale

Alla base del loro vivere è un senso di pace e di spiritualità, che hanno appreso attraverso il contatto con la natura, e il rispetto della diversità della flora, fauna e dei minerali. I loro laghi, i fiumi, le colline e le montagne sono incarnazioni dei loro Dei e dei loro creatori. Per questo il senso di fraternità trascende ciò che è meramente umano e si fonde nella natura, in un tutto apparentemente semplice. La natura viene vissuta e interpretata come parte del loro corpo. Qualsiasi danno che le venga provocato, influenza la loro cultura, e il loro mondo intero. Hanno infatti precisa consapevolezza delle conseguenze che il mancato rispetto della terra e delle leggi di natura possono avere causando malattie fisiche, mentali e spirituali. Solo quando il pianeta Terra sarà in armonia con la natura, smettendo di andare contro le sue leggi, si avrà la grande cura o il depuramento spirituale.

Mamo Calixto Villafane Suarez, autorità spirituale e sciamano Arhuaco, ambasciatore dei Mamos  è testimone vivente di una cultura di profonda simbiosi e unità con la Madre Terra. Diffonde e attiva, con la sua presenza e con antiche tecniche, i quattro elementi di base della Legge universale. È messaggero interculturale dell’ Oneness Movement e Diksha Giver.

ANCORA GRAZIE !

Mamo e io